NOTA! Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici strettamente necessari per il suo funzionamento. NON sono presenti cookie di tracciamento IP o delle periferiche collegate.

Stampa

luoghi e sentieri

“È stato un incontro straordinario. Ho sentito dentro di me una forte spinta interiore a vivere il dialogo” “… grazie per questa esperienza positiva….”; “vi porto il saluto del Comitato Nazionale per la Giornata del dialogo ecumenico cristiano-islamico…” .

Questi erano solo alcuni dei commenti che abbiamo letto sui social, che sono stati un utile strumento e sfondo delle due ore di dialogo, ma soprattutto di scambio di esperienze che hanno animato l’incontro di domenica 25 ottobre.
Gratitudine e riconoscenza dunque per quanto vissuto (via Zoom) tra i partecipanti delle comunità di Ravenna, Piacenza e Cesena in occasione della 19° Giornata del Dialogo Interreligioso Cristiano-Islamico, dal titolo “Costruiamo una sola Umanità”. Si, perché una sola umanità è quanto emergeva sia dalle testimonianze delle tante iniziative che abbiamo potuto conoscere e che sono il frutto della vita quotidiana dei gruppi ,ma anche dagli interventi autorevoli dei relatori presenti. Innanzitutto Kamel Layachi, Imam di Treviso, che parlando della dimensione umana nell’islam ha sottolineato come per il musulmano Il dialogo interreligioso sia parte integrante del suo percorso: “ Il vero credente, che si apre agli altri è colui che dice: “Aiutatemi, ho bisogno di essere più uomo, più credente in Dio..” A questo intervento hanno fatto seguito i saluti di altre personalità presenti : il Pastore metodista Nicola Tedoldi, l’Imam Yaseen Thabith di Piacenza, Zahir Abdelali, Presidente del Centro Culturale islamico di Cesena, Mustapha Toumi del gruppo del dialogo “Insieme per la pace” di Ravenna insieme a Daniela Varagnolo del Centro Culturale Frassati. Inoltre anche le esperienze dei Gen 3 e dei partecipanti alla Giornata Nazionale della Colletta alimentare che si sono fatti carico di raccogliere aiuti per i più bisognosi. Le due ore sono quindi scivolate via e una delle immagini che sono passate sui nostri monitor, un mosaico bizantino raffigurante due colombe che si abbeverano, esprime meglio ciò che abbiamo vissuto insieme per tutto il pomeriggio: tante tessere che costruiscono un solo disegno. Uno degli ultimi commenti visti su Whatsapp, infatti, è stato: “Un momento profondo in cui ognuno ha fatto la sua parte.” E ancora: “Costruiamo una sola umanità a partire dal Dialogo e rispetto reciproco”. Il titolo della giornata 2020 riassume la vita vera del dialogo che ci fa dire …”Una città non basta”!

Schermata 2020 10 25 alle 15.36.05