NOTA! Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici strettamente necessari per il suo funzionamento. NON sono presenti cookie di tracciamento IP o delle periferiche collegate.

Stampa

sanifautobus

Ciao sono contento di scrivere una breve esperienza vissuto sul lavoro.
Come conducente del servizio urbano di Reggio Emilia ho proseguito il lavoro, in questo periodo, inizialmente con una certa apprensione: il timore di essere contagiati si è ridotto solamente quando i passeggeri sono praticamente scomparsi ed stata tracciata una linea di demarcazione tra noi e le persone trasportate.

Abituato a guidare nel traffico, ora rischio quasi di smarrire il percorso....tanto mi sembra di vivere in un paese surreale.
I turni sono ridotti: non c'è lavoro per tutti nonostante molti colleghi siano in malattia.
Ho accettato di aiutare gli addetti alla pulizia del bus per SANIFICARE i veicoli con alcool.
Questo mi ha dato l'occasione di conoscere meglio alcuni colleghi: la sospensione di chi fatica a vedere il figlio perché separato; coniugi che hanno perso il lavoro; il dolore di chi ha avuto il lutto del coniuge. A questo proposito... è stato spontaneo raccogliere fondi per le spese del funerale.

R.B.