NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato.

Stampa
cesenatico 2
Da una settimana, pur non essendo obbligati, le nostre 2 barche in accordo coi marinai si sono fermate, con il patto fra di noi di fare 14 giorni di auto quarantena responsabile, occasione per ognuno di pensare al bene dell'altro.
È stato per me commovente vedere i ragazzi, con i quali ci vediamo con WhatsApp tutti i giorni, rispondere con la loro permanenza in casa a questo patto. Sono tutti giovani, ed è per loro difficile...

Da domani mattina, insieme alla Cooperativa Pescatori, sotto le direttive della protezione civile e con tutte le cautele del caso, cominceremo a distribuire il pesce, che le barche in attività lasceranno, in quei “luoghi sensibili” (ospizi, persone anziane, famiglie, ecc.) segnalati da assistenti sociali e protezione civile: pagherà solamente chi liberamente vorrà farlo.
Per me è bello vedere crescere la solidarietà in un momento come questo, ma è anche motivo di timore scendere “sul campo”: condivido con voi questi sentimenti per “portarli” insieme!
Maurizio
cesenatico pescato